come scegliere il tassello di fissaggio

Come scegliere i tasselli di fissaggio giusti




I tasselli di fissaggio sono un elemento essenziale per chiunque voglia appendere oggetti alle pareti senza rischiare di danneggiare l’intonaco o la struttura della casa. Tuttavia, esistono diverse tipologie di tasselli di fissaggio, ognuna con caratteristiche e prestazioni diverse. In questo articolo vi daremo qualche consiglio su come scegliere i tasselli di fissaggio giusti per le vostre esigenze.

Come abbiamo detto nel nostro precedente articolo, gli oggetti che ci circondano ed i piccoli lavoretti svolti in casa aumentano il proprio valore se vengono fatti con mani proprie. Il fai da te rappresenta il valore aggiunto ad ogni lavoro svolto in casa e ad ogni oggetto creato per l’ambiente in cui si vive.





Chi siamo

Orip Orap è un gruppo di appassionati del web che cercano, con esperienze personali e con le ricerche fatte nel tempo sul web, di raccogliere curiosità, soluzioni e idee, mettendole a disposizione di tutti in un modo semplice e piacevole.

Scelta del tassello di fissaggio in base al peso

Una prima valutazione da fare per la scelta del tassello di fissaggio è il peso dell’oggetto da appendere. Il primo passo per scegliere i tasselli giusti è valutare il peso dell’oggetto che si intende appendere. È importante scegliere un tassello che possa sostenere il peso dell’oggetto in modo sicuro. Se l’oggetto è particolarmente pesante, potrebbe essere necessario utilizzare più di un tassello.

Il tassello di fissaggio dipende dalla parete

Il secondo passo per scegliere i tasselli di fissaggio giusti è quello di considerare il tipo di parete. La scelta del tassello dipende infatti, oltre al peso dell’oggetto da sostenere, anche dal tipo di parete su cui si intende appendere l’oggetto. Le pareti in cartongesso richiedono, ad esempio, l’utilizzo di tasselli speciali, mentre sule pareti in muratura si possono utilizzare diverse tipologie di tasselli di fissaggio.

Per le pareti in cartongesso, ad esempio, si usano i tasselli autoperforanti che hanno nella parte esterna una filettatura che serve per avvitare direttamente il tassello nella parete. La filettatura del tassello permette una adesione forte del tassello alla parete. Si ricorda che questo tipo di tassello di fissaggio non regge carichi pesanti.

Bisogna valutare inoltre anche il tipo di superficie su cui si utilizza il tassello di fissaggio. Alcuni tasselli infatti sono ideali per superfici lisce come il metallo o il vetro, mentre altri sono pensati per superfici porose come il legno o la muratura. È importante scegliere il tassello giusto in base al tipo di superficie sulla quale si intende appendere l’oggetto.





Quanto deve essere grande il tassello di fissaggio ?

Nella scelta del tassello di fissaggio si deve tenere conto anche della dimensione del foro da praticare sulla parete, il peso dell’oggetto da appendere influirà sul diametro del foro da praticare. È importante scegliere un tassello che non richieda un foro troppo grande, in modo da non danneggiare eccessivamente la parete.

Facciamo un esempio.

Quanto peso regge un tassello da 6

Un tassello da 6 se applicato su una muratura forata o piena può reggere un peso che varia tra i 7 kg ed i 14 kg. Se invece il tassello da 6 è applicato su cartongesso può reggere un carico di massimo 7 kg. Per un tassello da 6 la punta da trapano da utilizzare è da 6mm mentre bisogna usare viti da 4 o 5 mm.

Per sapere quanto regge un tassello di fissaggio clicca qui per leggere il nostro approfondimento. Altre soluzioni ed altri consigli possono essere lette nella nostra categoria del Fai da Te.

Quanto peso regge un tassello ?

Tipi di tasselli di fissaggio

Esistono diversi tipi di tasselli di fissaggio, come quelli ad espansione o quelli a pressione. È importante scegliere il tipo di tassello che si adatta meglio alle vostre esigenze e alle caratteristiche della parete.

Tasselli per pareti piene

Il tassello ad espansione, ad esempio, è ideale per pareti piene. Questa tipologia di tassello ha delle lamelle laterali che si espandono quando la vite si avvita al suo interno. L’espansione delle lamelle nel foro blocca il tassello di fissaggio e permette di sostenere il peso dell’oggetto.

Per le pareti pende si possono usare anche i tasselli a battere, che sono già dotati di vite e vanno inseriti con un martello che colpisce direttamente la testa della vite, o i tasselli con il dado finale ottimi per carichi pesanti.





Tasselli di fissaggio per pareti vuote o cartongesso

Per questa tipologia di pareti va usato il tassello autoperforante o il tassello a farfalla. Il tassello di fissaggio a farfalla ha delle ali sulla parte laterale che una volta inserito nel foro e giunte alla cavità si aprono grazie a delle molle, l’apertura delle ali permette al tassello di fissaggio di restare bloccato e di reggere il peso dell’oggetto.

Tasselli chimici per pareti friabili

Quando il tassello di fissaggio deve essere utilizzato su pareti friabili che potrebbero sgretolarsi alla sua espansione e vedere quindi l’allargamento del foro, si utilizzano i tasselli chimici. In pratica una volta praticato il foro viene inserito al suo interno, prima dell’inserimento del tassello, un ancorante chimico. All’interno di tale soluzione viene quindi inserito il tassello di fissaggio e si deve attendere che la soluzione dell’ancorante chimico si asciughi.

Una volta asciugato si potrà utilizzare il tassello di fissaggio oramai ben ancorato nel foro.

Conclusioni

In generale, scegliere i tasselli giusti richiede un po’ di attenzione e valutazione delle diverse opzioni disponibili. Tuttavia, seguendo questi semplici consigli, sarete in grado di scegliere i tasselli di fissaggio più adatti alle vostre esigenze e di appendere i vostri oggetti in modo sicuro e duraturo.

Siamo arrivati alla fine di questo articolo nel quale abbiamo visto come scegliere i tasselli di fissaggio giusti per sostenere i vostri oggetti alle pareti. In sintesi occorre tenere in considerazione la parete sulla quale il tassello viene inserito, il peso che deve supportare il tassello e la tipologia di tassello da utilizzare.

Per non perdere altre curiosità, informazioni o semplicemente esperienze comuni, iscriviti alla nostra newsletter, perché noi Orip Orap siamo qui a vostra disposizione.

Se è la prima volta che visiti questo blog, potrai trovare maggiori informazioni a questa pagina.

Se vuoi invece metterti in contatto con noi puoi lasciare un messaggio a questa pagina

Qual’ è l’altezza della cappa dal piano cottura della cucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
OripOrap

GRATIS
VISUALIZZA