saltimbocca-napoletano-fatto-in-casa

Saltimbocca Napoletano fatto in casa




Saltimbocca Napoletano fatto in casa

Oggi vogliamo suggerirvi la realizzazione del saltimbocca napoletano fatto in casa, come se foste in pizzeria, e per gustarlo come meglio vi piace.

Inutile dirvi che la riuscita di un saltimbocca napoletano di successo dipende inevitabilmente dal suo impasto, ma se ci seguirete nella lettura di questo articolo, vedrete che sarà più facile di quanto pensiate.





Chi siamo

Orip Orap è un gruppo di appassionati del web che cercano, con esperienze personali e con le ricerche fatte nel tempo sul web, di raccogliere curiosità, soluzioni e idee, mettendole a disposizione di tutti in un modo semplice e piacevole.

Il saltimbocca Napoletano

Volendo essere precisi il termine saltimbocca napoletano non è proprio il giusto nome da dare a questo piatto tipico campano. In realtà il suo nome “d’arte” è PANUOZZO.

Infatti, come possiamo anche vedere dalla fonte Wikipedia:  il panuozzo (o panozzo) è una preparazione alimentare tradizionale della cucina campana, diffusa in alcune aree della regione, commercializzata soprattutto nelle pizzerie di Gragnano e dell’area dei Monti Lattari (Pimonte, Agerola, Sant’Antonio Abate).

Il nome deriva dal fatto che essendo un alimento molto veloce nella preparazione, facile da mangiare per strada e la sua forma molto simile ad un grande panino, da qui PANUOZZO.

Come è fatto un PANUOZZO

Il panuozzo, come vedremo ha la base di preparazione uguale a sua maestà la PIZZA, ma con una forma allungata e, invece di essere condito sopra l’impasto, viene farcito all’interno, proprio come un panino.

La sua cottura avviene in due fasi, sempre preferibilmente nel forno a legna, ma possiamo realizzarlo semplicemente anche a casa con un fornetto per pizze tipo il FERRARI G3.





Veniamo a noi……..

Come dicevamo, oggi vogliamo vedere come realizzare questo piatto tipico campano fatto in casa, con un impasto semplice e veloce.

La preparazione

Gli ingredienti base sono quelli che utlizziamo per l’impasto della pizza:

  • Lievito di Birra fresco  LBF
  • Acqua
  • Sale
  • Farina

Il procedimento

Supponendo che vogliamo preparare un impasto per 4 Panuozzi con una lievitazione di circa 8 ore con una idratazione del 70%.

  • 310 gr Farina
  • 215 ml di Acqua
  • 0.50 gr di LBF
  • 10gr. sale

In un recipiente, versiamo l’acqua e il lievito e facciamo sciogliere il tutto. Versiamo successivamente la farina e con un cucchiaio di legno ci aiutiamo a mescolare in modo continuo fino ad ottenere un composto compatto e ben amalgamato. Termineremo a lavorare l’impasto, su un piano di lavoro formando delle pieghe, in modo da incamerare aria nel panetto.





Le pieghe le faremo riportando i lati verso l’interno,  girando il panetto di 90° e rifacendo di nuovo la piega dai lati verso l’interno, questa operazione va fatta per 3 o 4 volte. Quest’operazione ci permetterà di racchiudere dentro il nostro impasto più aria, utili alla lievitazione.

Noterete che quando piegherete l’impasto, come sopra descritto si formeranno delle bolle di aria intrappolate nelle pieghe, questo significherà che state lavorando bene l’impasto.

A questo punto non ci resta che mettere a riposo il nostro impasto ed aspettare che il processo di lievitazioni faccia il suo lavoro. Dopo circa 6 ore di lievitazione, provvederemo allo staglio e formeremo 4 panetti da 130 gr. e lasceremo a lievitare per altre 2 ore i nostri panetti.

Al termine della lievitazione i nostri panetti saranno pronti per trasformarsi in fantastici Panuozzi.

Protebbe interessarti anche l’articolo: Pizza napletana fatta in Casa

Pizza Napoletana fatta in casa

Come cuocere i panuozzi

Una volta pronti i nostri panelli, dovranno essere cotti ad una temperatura molto alta, quindi se non abbiamo un forno a legna che ci garantirebbe una temperatura di circa 450 gradi, possiamo usare il nostro forno di casa che comunque ci permette di avere una cottura ideale.

Una soluzione molto comoda che oggi vediamo e la cottura con un fornetto per pizza tipo il Ferrari G3, che ci garantisce una temperatura ideale per una cottura ottimale, ma come dicevamo anche con il forno di casa possiamo avere un eccellente risultato.

Cottura del Panuozzo con fornetto FERRARI G3

Una volta portato il fornetto Ferrari ad una temperatura di 2 – 2,5 della scala del suo termostato, prendiamo un nostro panetto, e come facciamo per le pizze, appoggiamo il panetto su un pò di farina di semola rimacinata.

Senza schiacciare il panetto, lo prendiamo dalle due estremità e gli diamo una forma allungata; faremo questo anche nell’altro senso fino ad ottenere una forma ellittica lungo circa 20/25 centimetri e largo 10 cm.

Poggeremo, infine, il nostro panetto allungato nel fornetto e per i primi 2 minuti lasceremo il fornetto completamente chiuso; dopodiché apriremo il fornetto e vedremo il nostro Panuozzo rigonfiato e lo ribalteremo lasciando il fornetto leggermente aperto, circa 2/3 cm per evitare che la resistenza lo bruci; lasceremo cuocere per altri 2 minuti circa. A questo punto il nostro Panuozzo è pronto per essere farcito, non ci resta che tagliarlo a metà, farcirlo a nostro piacimento e magari riscaldarlo nuovamente nel fornetto.  

Consiglio Orip Orap

Un consiglio che vi diamo, poichè il panuozzo risulterà molto caldo, non sarà facile tagliarlo a metà con un coltello, quindi potrebbe risultare molto più comodo utilizzare le forbici da cucina.

Conclusioni

Siamo giunti alla fine del nostro articolo, dove abbiam ovisto un altro modi per utilizzare un impasto per pizza, realizzando il saltimbocca Napoletano fatto in casa o meglio possiamo ora dire un Panuozzo.

Per non perdere altre curiosità, informazioni o semplicemente esperienze comuni, iscriviti alla nostra newsletter, perché noi Orip Orap siamo qui a vostra disposizione.

Se è la prima volta che visiti questo blog, potrai trovare maggiori informazioni a questa pagina.

Se vuoi invece metterti in contatto con noi puoi lasciare un messaggio a questa pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
OripOrap

GRATIS
VISUALIZZA