la-maschera-sub

La Maschera Sub




La Maschera Sub

Un oggetto che non può mancare ad un subacqueo per poter fare un immersione subacquea è la maschera sub. Oggi parleremo di questo oggetto cercando di darvi qualche indicazione su come orientarvi nella scelta di una buona maschera subacquea.

Chi siamo

Orip Orap è un gruppo di appassionati del web che cercano, con esperienze personali e con le ricerche fatte nel tempo sul web, di raccogliere curiosità, soluzioni e idee, mettendole a disposizione di tutti in un modo semplice e piacevole.





Che cosa è la maschera da sub

Secondo Wikipedia: “La maschera subacquea è una maschera protettiva, componente fondamentale delle attrezzature subacquee poiché permette di avere una corretta visione in ambiente acquatico. Essa permette di avere uno spessore di aria tra occhio e ambiente circostante; eliminando così la innaturale situazione di visione appannata e di fastidiosa irritazione determinata dall’acqua negli occhi, soprattutto in ambiente marino con l’acqua salata.

In altre parole è quella parte di attrezzatura che ad un sub non può mancare; la maschera da sub ci permette, in pratica, di poter ammirare le meraviglie del mondo subacqueo, proprio come se stessimo fuori dall’acqua.

Come è fatta una maschera sub

Come già detto per il GAV, il continuo aggiornamento delle tecnologie avuto negli anni, ha permesso di avere una molteplice scelta di maschere subacquee. La tecnologia ha messo a disposizione dei subacquei maschere sub per ogni esigenza e necessità. Infatti, come vedremo più avanti, possiamo scegliere maschere sub da volumi d’aria più grandi a volumi ridotti, maschere sub con un enorme campo visivo, maschere sub con doppie lenti a maschere con singola lente.

Come scegliere una maschera sub

Prima di comprare una maschera sub, bisogna sapere per cosa la sceglieremo; visto che la maschera, ci permette di poter ammirare le meraviglie marine, va scelta in funzione all’utilizzo previsto e quindi se è finalizzata ad una immersione subacquea, oppure se finalizzata all’apnea, infine se pensiamo ad un utilizzo per lo snorkeling sceglieremo una maschera snorkeling.

Una volta identificato l’utilizzo della maschera possiamo passare a vedere su quale orientarci. Una delle cose da valutare è il volume d’aria che la maschera contiene.





Ad esempio: una maschera con poco volume interno, riduce la possibilità di ingresso d’acqua, quindi la maschera va svuotata meno frequentemente. Una maschera con poco volume, spesso utilizzata per apnee, va compensata meno e quindi, avremo un minore spreco di aria incamerata nei polmoni.

Un’altra cosa da valutare nella scelta sono le lenti, in pratica una maschera a doppia lente o a lenti separate. La prima ci permette di avere un campo visivo più ampio e volendo esistono anche maschere ultra wide che presentano delle lenti anche nei bordi e lateralmente.

Tenute in considerazione queste due semplici caratteristiche, la maschera va provata e va scelta la giusta taglia.

Come sapere la taglia giusta per la maschera sub

La scelta della maschera sub, va fatta oltre alle caratteristiche sopra descritte anche per la taglia adatta al nostro volto. La scelta è molto semplice, va appoggiata al volto, e creando una piccola depressione all’interno, in altre parole aspirando l’aria con il naso, la maschera deve aderire perfettamente a nostro volto e deve mantenersi attaccata anche con un leggero tiro manuale della stessa. Una cosa da evitare di fare è quella di stringere la maschera per la paura che entri acqua. L’aderenza della maschera sub deve essere giusta, il resto lo farà la pressione idrostatica.

Quante maschere sub ci sono?

In realtà le maschere sub esistenti sono tante, ce ne sono per ogni gusto e necessità. Ci sono maschere in silicone trasparente, colorate o addirittura camouflage per potersi mimetizzare in apnea. Ci sono maschere che permettono di montare lenti graduate, per chi necessita di occhiali, maschere con attacchi per actioncam, per riprendere quello che vediamo sui fondali marini.

Sono davvero tante, qui di seguito vi proponiamo una piccola scelta fatta da noi, tra i vari produttori di articoli subacquei CRESSI, SEAC, SCUBAPRO, SPORASUB, TECHNISUB.

A questo link puo poi trovare tante altre scelte: Maschere sub

Conclusioni

Siamo giunti alla conclusione di questo articolo, abbiamo visto come la maschera sub, risulta essere importante per la riuscita di un’immersione subacquea, ma soprattutto come è importate scegliere quella giusta.





Consiglio di Orip Orap

Il nostro consiglio è quello di scegliere la maschera sub senza farsi condizionare dalla “moda” ma scegliere quella che realmente serve all’utilizzo al quale è destinata, magari facendovi anche consigliare da un venditore esperto in materia. A volte la scelta più semplice è quella giusta.

Per non perdere altre curiosità, informazioni o semplicemente esperienze comuni, iscriviti alla nostra newsletter, perché noi Orip Orap siamo qui a vostra disposizione.

Se è la prima volta che visiti questo blog, potrai trovare maggiori informazioni a questa pagina.

Se vuoi invece metterti in contatto con noi puoi lasciare un messaggio a questa pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
OripOrap

GRATIS
VISUALIZZA