quale_differenza_ce_tra_surgelato_e_congelato

Quale differenza c’è tra congelato e surgelato




Il nostro stato di salute ed il nostro benessere passa anche attraverso la riduzione del cosiddetto rischio alimentare. La riduzione del rischio alimentare non può essere raggiunto senza una corretta informazione. Partendo da questa premessa crediamo che sia necessario parlare di quale differenza c’è tra congelato e surgelato.

La surgelazione e la congelazione sono infatti due processi di conservazione degli alimenti mediante il freddo, cercheremo in questo articolo di dare una semplice spiegazione su questi sistemi di conservazione ed alcuni consigli per avere una corretta alimentazione e ridurre il rischio di conservare e consumare alimenti in maniera errata.





Se vi trovate su questo articolo ma è la prima volta che ci visitate, permetteteci di presentarci.

Chi siamo

Orip Orap è un gruppo di appassionati del web che cercano, con esperienze personali e con le ricerche fatte nel tempo sul web, di raccogliere curiosità, soluzioni e idee, mettendole a disposizione di tutti in un modo semplice e piacevole.

Se è la prima volta che visitate il nostro blog o già conoscete Orip Orap, vi chiediamo di dedicarvi due minuti alla lettura di questo articolo; leggendo fino in fondo potrete trovare informazioni utili e risposte alle vostre curiosità.

Congelamento o Surgelamento

Il congelamento e il surgelamento sono tecniche utilizzate per conservare gli alimenti freschi a lungo termine. Sebbene questi due termini siano spesso usati in modo intercambiabile, ci sono alcune differenze importanti tra il congelamento e il surgelamento.

Cos’ è il congelamento

Il congelamento è un processo, non rapidissimo, che comporta la riduzione della temperatura di un alimento fino a raggiungere lo stato solido. Quando l’acqua contenuta negli alimenti viene congelata, a causa del lento processo di congelamento, si possono formare macro-cristalli di ghiaccio (di grandi dimensioni) che possono danneggiare le cellule degli alimenti. Per questo motivo il congelamento può causare una perdita di consistenza, sapore e valore nutrizionale negli alimenti. Il congelamento è spesso utilizzato per conservare alimenti, anche di grossa pezzatura, come verdure, carne e pesce, pane e prodotti da forno.





Ad esempio congelare la carne è un’ottima strategia per conservarla a lungo e preservarne la freschezza ma sapere quanto tempo possiamo conservare la carne nel congelatore è fondamentale per evitare sprechi alimentari e garantire la sicurezza del cibo. Nel nostro approfondimento “Quando congeli la carne quanto dura” diamo alcuni consigli su quanto tempo può stare la carne nel congelatore.

Cos’ è il surgelamento

Il surgelamento è un processo di conservazione degli alimenti mediante il freddo che prevede il raggiungimento rapido della temperatura a -18 °C. Questo processo di raffreddamento rapido aiuta a prevenire la formazione di grandi cristalli di ghiaccio, si formano infatti micro-cristalli, e ciò garantisce una migliore conservazione della struttura cellulare dell’alimento ed il mantenimento dei suoi valori nutrizionali.

Il surgelamento può conservare meglio quindi la qualità degli alimenti freschi a lungo termine, mantenendo inalterato sapore, consistenza e valore nutrizionale. Il surgelamento è spesso utilizzato per prodotti, di piccola pezzatura, dove il processo di raffreddamento è più rapido infatti in tempi molto brevi si devono raggiungere i -18°C fino al cuore del prodotto alimentare.

Vantaggi, svantaggi

Il surgelamento offre alcuni vantaggi rispetto al congelamento tradizionale. Ad esempio, poiché il surgelamento avviene rapidamente fino a temperature molto basse (da -18 °C ma anche fino a -90) gli alimenti possono essere conservati per un periodo più lungo senza subire una perdita significativa di qualità. Inoltre, il surgelamento aiuta a mantenere la freschezza degli alimenti, poiché il processo di congelamento rapido blocca la moltiplicazione batterica e previene la formazione di muffe e funghi.

In conclusione, sebbene nel linguaggio parlato tra il congelamento e il surgelamento non ci siano grandi differenze, in realtà sono due tecniche di conservazione degli alimenti con alcune importanti differenze.

Il congelamento comporta la riduzione della temperatura di un alimento fino a raggiungere lo stato solido, mentre il surgelamento è un processo di congelamento rapido degli alimenti freschi utilizzando temperature molto basse. Il surgelamento aiuta a prevenire la formazione di grandi cristalli di ghiaccio ed a mantenere la freschezza degli alimenti per periodi più lunghi rispetto al congelamento tradizionale.

Come scongelare un alimento surgelato

Secondo le direttive dell’Istituto Italiano Alimenti Surgelati, vi riportiamo alcuni consigli per lo scongelamento di un alimento surgelato:

direttamente in pentola. È la modalità da preferire, sia che si cucini al vapore o al forno, sia che si debba bollire o friggere. È adatta in particolare per gli alimenti già porzionati;

in frigorifero. È una modalità idonea nel caso in cui si debba utilizzare il prodotto surgelato come componente di una ricetta elaborata. Ricordiamoci però che il tempo di scongelamento può richiedere anche 12 ore;

sotto acqua corrente. È un metodo rapidoma che presenta alcune controindicazioni perché può comportare una perdita qualitativa e nutrizionale del prodotto. Per questo, prima di procedere allo scongelamento, occorre mettere il prodotto in una busta chiusa.

Sono invece da sconsigliare :

lo scongelamento con acqua calda, perché si cuocerebbe la parte esterna dell’alimento;

lo scongelamento a temperatura ambiente, perché il lungo tempo richiesto potrebbe favorire lo sviluppo dell’attività di microorganismi, specialmente se il surgelato è stato tolto dalla confezione.

Peso del merluzzo congelato e scongelato

Conclusioni

Siamo giunti alla fine di questo articolo grazie al quale speriamo di aver fatto maggiore chiarezza su QUALE DIFFERENZA C’è TRA CONGELATO E SURGELATO.





Per non perdere altre curiosità, informazioni o semplicemente esperienze comuni, iscriviti alla nostra newsletter, perché noi Orip Orap siamo qui a vostra disposizione.

Se è la prima volta che visiti questo blog, potrai trovare maggiori informazioni a questa pagina.

Se vuoi invece metterti in contatto con noi puoi lasciare un messaggio a questa pagina

Le fonti utilizzate per questo articolo

Sito iiAS – Istituto Italiano Alimenti Surgelati, il Sito web del Ministero della Salute, ed il sito di Normattiva relativamente al contenuto del Decreto Legislativo 110/92.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
OripOrap

GRATIS
VISUALIZZA