estensioni dei file

Che cosa si intende per estensioni dei file




Con questo articolo continua ad arricchirsi la nostra rubrica dedicata sia agli appassionati già navigati di informatica che a coloro che iniziano la loro conoscenza di questa materia con cui quotidianamente abbiamo necessariamente a che fare. Partiremo con un approccio semplice e senza entrare in dettagli tecnici parleremo di che cosa si intende per estensioni dei file.

Chi siamo

Orip Orap è un gruppo di appassionati del web che cercano, con esperienze personali e con le ricerche fatte nel tempo sul web, di raccogliere curiosità, soluzioni e idee, mettendole a disposizione di tutti in un modo semplice e piacevole.





Che cosa sono le estensioni dei file

Iniziamo col dare una prima definizione di che cosa sono le estensioni dei file. L’estensione del file è quella parte del nome del file composta solitamente da tre lettere che indica al sistema operativo la tipologie del file. Nella seconda parte del nome del file troviamo infatti il punto e subito dopo una sigla di tre lettere che indica l’estensione del file.

Facciamo un piccolo esempio, il nome del file “nomefile.txt” indica al sistema operativo che il file è un documento di testo, questo è molto utile al sistema operativo per sapere quale applicazione dovrà eseguire per leggere il contenuto del file.

Quando infatti facciamo il doppio click sul file, l’estensione del file indica al sistema operativo di che tipologia di file si tratta e quale applicazione deve eseguire per leggere o eseguire il file.

Le icone indicano la tipologia di file

E’ necessario specificare che nei sistemi operativi più moderni, i file visualizzati in elenco nelle cartelle o sul desktop sono accompagnati da una icona che già, immediatamente, indica la tipologia di file. Sul nostro desktop infatti l’estensione è sostituita dall’icona corrispondente, e sotto di essa compare solo il nome proprio del file senza l’estensione.

Quali sono le estensioni dei file più utilizzate ?

Vediamo ora quali sono le estensioni dei file più utilizzate. Il nostro elenco, non esaustivo, viene suddiviso per tipologia di file proprio perché è più facile individuare, in tal modo, quale applicazione usare per aprire il file.





Estensione di un file documento di elaborazione testi

Un file contenente un testo con formattazione di caratteri, impaginazione ed altro, ovvero un file creato con uno dei più comuni software di elaborazione testi avrà le seguenti estensioni.

.odt, .doc, .docx queste estensioni indicano al sistema operativo che il file dovrà essere aperto con un applicazione tipo Microsoft Word, LibreOffice e OpenOffice Writer, WPS Office o G Suite giusto per citarne alcune.

L’estensione del file .txt o .rtf (Rich Text Format) indica invece un documento di testo che può essere aperto con un applicazione tipo Blocco Note, Notepad++ o TextPad. Il file con estensione .rtf oltre a caratteri di testo semplice (contenuti nei file .txt), contengono anche  la formattazione del testo come la dimensione ed il tipo di carattere.

Estensione di un file immagine

I file contenenti immagini o progetti grafici sono identificabili dalle seguenti e più comuni estensioni:

  • .gif che sta per Graphical Interchange Format è un file immagine di tipo raster solitamente usata come immagine per pagine web;
  • .tif che sta per Tagged Image File indica immagini di alta qualità;
  • .jpg estensione che indica un file immagine in un formato solitamente usato per memorizzare sul computer foto digitali;
  • .ai indica un file immagine creato con Adobe Illustrator;
  • .png che sta per Portable Network Graphic anche questa tipologia di file immagini è molto usate sul web;
  • .psd indica un file immagine creato con Adobe Photoshop;

L’estensione dei file eseguibili

I file eseguibili sono file che vengono eseguiti dal nostro sistema operativo con il doppio click. Quindi non bisogna eseguire file di questo tipo, sul vostro computer, se non si conosce la provenienza e che cosa fa il software che stiamo eseguendo.

Sono infatti file potenzialmente pericolosi e, anche se allegati a mail ricevute da mittenti conosciuti, vanno eseguiti solo se conosciamo davvero quello che fanno le righe di codice che mandiamo in esecuzione.

Le estensioni dei file eseguibili più diffuse sono:





  • .exe è la più diffusa estensione dei file eseguibili con il doppio click (o con il tasto sinistro del mouse e quindi “Apri”);
  • .com questa estensione identifica i file che contengono comandi eseguiti dal DOS;
  • .apk i file con questa estensione, che sta per Android Package Kit, sono file di installazioni di applicazioni per il sistema operativo Andriod. Sono file quindi che si eseguono sui nostri smartphone quando installiamo una app.
  • .bat è questa l’estensione dei file batch, file di testo che contengono una serie di comandi ed istruzioni che vengono eseguite dal command.com o dal cmd.exe

Quali sono le estensioni di file più pericolose ?

Bisogna stare attenti, quando non si conosce la provenienza del file, a mandare in esecuzione quello che riceviamo via mail o che scarichiamo dal web.

Alcune tipologie di file sono in grado, infatti, di eseguire delle righe di codice che possono fare danni al nostro sistema operativo e possono causare la perdita di dati importanti. Questa tipologia di file viene spesso indicata con il nome di file malware.

Elenchiamo qui le estensioni di file che sono ritenute più pericolose e che quindi vanno eseguiti solo se siamo sicuri di ciò che realmente fanno una volta mandati in esecuzione.

  • .zip o .rar sono le estensioni dei file compressi, spesso il malware viene nascosto in questi file;
  • .exe la maggior parte delle applicazioni windows hanno questa estensione;
  • .bat, .cmd e .com entrambe queste tipologie di file possono contenere righe di comando ed istruzioni potenzialmente pericolose;
  • .msi è l’estensione dei file di installazione di determinati programmi su windows
  • .ws e .wsf sono file che contengono script eseguibili per windows utilizzando codice JScript o VBScript, sono spesso allegati ai messaggi email
  • .scr identifica un file di salvaschermo per windows. Questi file contengono codice eseguibile e oltre ad immagini e presentazioni di animazioni possono essere usati per nascondere codice danno malware.

Conclusioni

Siamo arrivati alla fine di questo breve articolo nel quale abbiamo parlato di che cosa si intende per estensioni dei file.

Come eliminare file temporanei pc

Per non perdere altre curiosità, informazioni o semplicemente esperienze comuni, iscriviti alla nostra newsletter, perché noi Orip Orap siamo qui a vostra disposizione.

Se è la prima volta che visiti questo blog, potrai trovare maggiori informazioni a questa pagina.

Se vuoi invece metterti in contatto con noi puoi lasciare un messaggio a questa pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
OripOrap

GRATIS
VISUALIZZA