dove-si applica-il-principio-di-archimede

Dove si applica il principio di Archimede




Ciao, oggi vogliamo parlarti del Principio di Archimede, che abbiamo già trattato nell’articolo relativo alla subacquea, con particolare riguardo a dove si applica il principio di Archimede. Se ti trovi su questo articolo ma è la prima volta che visiti il nostro blog Orip Orap, permettici di presentarci.

Chi siamo

Orip Orap è un gruppo di appassionati del web che cercano, con esperienze personali e con le ricerche fatte nel tempo sul web, di raccogliere curiosità, soluzioni e idee, mettendole a disposizione di tutti in un modo semplice e piacevole.





Prima di iniziare ad entrare nel vivo dell’argomento “ Dove si applica il principio di Archimede “  vogliamo farti un regalo; alla fine di questo articolo troverai alcuni regali selezionati per te, che sicuramente saranno di tuo gradimento.

Applicazioni del principio di Archimede

Bene è ora di iniziare a parlare di questo famoso Archimede, come dicevamo parleremo di un principio molto interessante che ha a che fare con la fisica e l’acqua: il principio di Archimede. Questo principio, scoperto dal famoso scienziato greco di nome Archimede, ci aiuta a capire perché alcuni oggetti galleggiano mentre altri affondano. Scopriamo insieme dove si applica il principio di Archimede e cosa significa per il nostro mondo.

Il principio di Archimede

Il principio di Archimede è una legge della fisica che riguarda la spinta esercitata su un corpo immerso in un fluido, come ad esempio l’acqua. Secondo il principio di Archimede quando un oggetto viene immerso in un fluido viene spinto verso l’alto da una forza uguale al peso del fluido che esso sposta. In altre parole, l’oggetto sembra “perdere peso” quando viene immerso nell’acqua.

Il principio di Archimede nelle applicazioni pratiche

Il principio di Archimede ha numerose applicazioni pratiche nella vita di tutti i giorni e in diversi settori. Proveremo qui a fare un elenco sintetico delle sue applicazioni. Ecco alcuni esempi:

Galleggiamento dei corpi

Il principio di Archimede nel galleggiamenti dei corpi spiega perché alcuni oggetti galleggiano sull’acqua mentre altri affondano. Se un oggetto è meno denso dell’acqua esso galleggerà perché la spinta verso l’alto, esercitata dal fluido (nel nostro esempio l’acqua), è maggiore del suo peso.





Un esempio classico del galleggiamento dei corpi spiegato dal principio di Archimede è il galleggiamento della nave. Infatti alla domanda “perchè la nave galleggia e non affonda ?” la risposta ci viene data dal principio di Archimede, la forma ed il peso della nave sono progettati in modo tale da permetterle di galleggiare sull’acqua senza affondare. Infatti poiché la nave sposta un grande volume di acqua riceve una grande spinta verso l’alto che le impedisce di affondare.

Come fanno i sottomarini ad andare sul fondo

Logicamente dopo aver parlato del perchè le navi galleggiano, diamo una spiegazioni su come fanno i sottomarini ad andare sul fondo. I sottomarini utilizzano il principio di Archimede per controllare la loro profondità modificando la quantità di acqua immagazzinata nei serbatoi di zavorra, i sottomarini possono variare infatti la loro massa e quindi il loro galleggiamento. Questo permette loro di immergersi o emergere dall’acqua a volontà.

Principio di Archimede per le strutture galleggianti

Il Principio di Archimede trova applicazioni anche per le strutture galleggianti. Alcune strutture, come piattaforme petrolifere o pontoni galleggianti, sono progettate per sfruttare il principio di Archimede. La spinta verso l’alto generata dall’acqua permette loro di rimanere in superficie o di mantenere una posizione stabile anche in acque profonde.

Conclusioni

Siamo giunti alla fine di questo articolo e ti ringraziamo del tempo che ci hai dedicato. Nell’articolo che hai letto, dal titolo “Dove si applica il principio di Archimede” abbiamo cercato di dirti che il principio di Archimede è uno dei concetti fondamentali della fisica e ha numerose applicazioni pratiche nel mondo reale.

Il Principio di Archimede ci aiuta a capire perché alcuni oggetti galleggiano e altri affondano nell’acqua e come si può sfruttare questa conoscenza per creare strutture e dispositivi utili. Spero che questa breve introduzione al principio di Archimede ti abbia incuriosito e ti abbia fatto crescere la voglia di trovare altri articoli interessanti nel nostro Blog.

Attenzione

Come promesso all’inizio, e per noi ogni promessa è un debito, di seguito troverai alcune offerte molte interessanti,  scelte per te. Tra queste offerte, ti consigliamo di provare il servizio di AmazonPrimeVideo  o meglio ancora di trovare il canale riservato ai documentari scientifici.

Per non perdere altre curiosità, informazioni o semplicemente esperienze comuni, iscriviti alla nostra newsletter, perché noi Orip Orap siamo qui a vostra disposizione.





Se è la prima volta che visiti questo blog, potrai trovare maggiori informazioni a questa pagina.

Se vuoi invece metterti in contatto con noi puoi lasciare un messaggio a questa pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
OripOrap

GRATIS
VISUALIZZA